Descrizione Progetto

Vuoi risparmiare con i big bag?

Il vino del Trentino dalle Cantine Mezzacorona

Nel vero senso della parola le radici di Cantine Mezzacorona sono ben piantate nei terrazzamenti e nelle pianure del Trentino Alto Adige da oltre cento anni. Dal 1904 generazioni di famiglie locali hanno deciso di associare i loro vigneti per valorizzarne le uve, ottenendo vini sempre più naturali e salubri, nel rispetto dell’ambiente. Oggi 2800 ettari sono coltivati da oltre 1600 soci, con un fatturato che supera i cento milioni di euro. Nonostante ciò la base è ancora la lavorazione manuale dei campi di uva, associata a tecniche di produzione innovative e sostenibili. Cantine Mezzacorona detiene la leadership nell’imbottigliamento di Pinot Grigio, Chardonnay e Gewürztraminer fra le uve bianche e Teroldego, Rotaliano e Lagrein per quelle rosse. Cantine Mezzacorona si è affidata alla nostra ditta per dotarsi di un moderno sistema di trasporto pneumatico che permettesse la movimentazione di farine fossili all’interno della sue cantine.

Cosa sono le farine fossili

La farina fossile ha diversi nomi poichè, oltre che in enologia, è anche usata in molti ambiti come in agricoltura, in farmacia ed anche come insetticida. È anche chiamata terra di diatomee, sabbia diatomacea o diatomite. Si tratta sostanzialmente di roccia silicea sedimentaria organica, generatasi come residuo fossile di alghe marine unicellulari della famiglia delle diatomee, apparse sulla Terra circa 145 milioni di anni fa. Nel corso delle ere queste alghe hanno formato, in ambienti lacustri, immensi depositi di microscopici gusci silicei, di diametro anche dell’ordine di pochi micron. La farina fossile è il coadiuvante alla filtrazione di uso più comune, sia per la sua granulometria, più ridotta della sabbia, sia per la sua grandissima porosità. Viene infatti impiegata insieme ai filtri standard per aumentarne l’efficacia filtrante.

Dettagli progetto

DATA

Ottobre 2019

TIPOLOGIA

Alimentare

Il filtraggio nella vinificazione

Nelle cantine il filtraggio del vino è una pratica comune e viene effettuata in diversi momenti della produzione, principalmente nelle prime fasi per eliminare i residui della lavorazione del mosto prima della fermentazione, ma è anche utile dopo la refrigerazione, in fase di pastorizzazione e prima dell’imbottigliamento. A seconda del fine che ci si prefigge le tecniche ed i filtri cambiano: ci sono filtri ad alluvionaggio continuo oppure filtri a piastre o anche filtri a membrana, realizzati in tela, cartone o altri materiali.

Nel nostro caso l’impianto di trasporto pneumatico che abbiamo realizzato è stato studiato per alimentare una filtropressa, cioè una macchina industriale che separa appunto il liquido dal solido. La filtropressa ha al suo interno una serie di piastre forate in acciaio inox e telai che si alternano, inframmezzati anche da strati filtranti. I quattro angoli di ogni piastra e di ogni telaio sono forati in modo che, quando la macchina viene compressa, vi possa scorrere il vino da filtrare e far quindi defluire il liquido filtrato. Il vino viene filtrato grazie alla differenza di pressione tra due aree contigue di ciascun strato filtrante e viene convogliato dalla superficie drenante della piastra verso la condotta di uscita.

Impianto di trasporto pneumatico per farine fossili

L’impianto di trasporto pneumatico si alimenta da un sistema svuota big bag, sempre fornito dalla nostra azienda. Si tratta di un sistema che permette di utilizzare degli enormi sacchi di farine fossili, fino ai 2000 kg di peso. Potendo trattare sacchi così grandi la cantina risparmierà anche nell’acquisto della farina fossile e l’impianto pneumatico di alimentazione della filtropressa potrà funzionare per molto tempo senza dover pensare alla ricarica. Il sistema svuota big bag è costituito da un castello in acciaio con un sistema di fissaggio nella parte superiore. Qui vengono assicurati i grandi sacchi, in modo da tenerli tesi. Nella parte inferiore invece il big bag poggia su un cono in acciaio inox dotato di sportello per l’apertura manuale del sacco. Nella parte sottostante di questo cono è installato il gruppo di valvole che regola il flusso della farina fossile all’interno del sistema di trasporto pneumatico.

Il gruppo aspirante è formato diversi componenti. L’unità aspirante trifase in esecuzione monoblocco con soffiante a canale laterale e girante direttamente calettata sull’albero motore; funzionamento a secco, senza usura e nessuna manutenzione. Camera filtro di sicurezza situata fra tramoggia di carico prodotto ed unità aspirante, con filtro stellare in poliestere e pulizia filtro effettuata mediante scuoti filtro manuale. Impianto elettrico per la gestione in automatico di due stazioni di carico racchiuso in scatola stagna IP55 in acciaio verniciato provvisto all’interno di: plc per la gestione del sistema, trasformatore per i comandi a bassa tensione, teleruttore, termica, interruttore generale bloccaporta e selettore marcia/arresto. Supporto carenato a pavimento in acciaio inox 304 verniciato con piedi in PVC regolabili. Il tutto ovviamente secondo normativa CEE.

La tramoggia di carico è realizzata in acciaio inox AISI 304 satinata internamente ed esternamente, dotata di raccordo curvo per il collegamento con l’unità aspirante mediante tubazione in materiale atossico ed antistatico. Internamente è dotata di un filtro a sacco in poliestere classe M+L che viene pulito mediante scuotifiltro pneumatico. Sistema di scarico mediante valvola a farfalla con lente in acciaio inox AISI 304 e corpo in alluminio, completa di attuatore pneumatico doppio effetto.

Con questo impianto di trasporto pneumatico è possibile alimentare in modo continuo e controllato le filtropresse, rifornendole automaticamente di farina fossile ogniqualvolta questa abbia esaurito il suo potere filtrante e necessiti di essere sostituita. Le caratteristiche principali dell’impianto sono:

  • portata farina fossile fino a 1400 kg/ora
  • lunghezza trasporto 4 m in verticale e 15 m in orizzontale
  • potenza elettrica impiegata 5,5 kW
  • superficie filtro 0,9 m2
  • portata aria 550 m3/h
  • depressione 210 mbar

Immagini e video

Impianto di trasporto pneumatico farine fossili
Disegni tecnici sistema svuota big bag